Data Strategy: la raccolta, l’analisi e la gestione dei dati nelle PMI

La strategia di gestione dei dati è un piano a lungo termine che definisce come un’organizzazione acquisisce, gestisce, analizza e utilizza i dati per raggiungere i propri obiettivi aziendali.

Raccogliere e interpretare i dati nelle PMI fornisce una solida base di partenza per la stesura di decisione strategiche per orientare i processi verso una crescita e un vantaggio competitivo sul mercato.

Come costruire una data strategy efficace

Creare una data strategy è complesso e richiede il coinvolgimento di diversi stakeholder all’interno dell’azienda quali Business Analyst, Strategist e consulenti aziendali.

Il processo di costruzione deve essere considerato come un investimento piuttosto che un costo, al fine di massimizzare il valore di un applicativo tecnologico e, soprattutto, dei dati prodotti.

Sviluppo di una strategia dei dati

Il processo di costruzione di una data strategy efficace si articola nelle seguenti fasi:

  • Valutare lo stato attuale: l’azienda deve valutare le proprie capacità e competenze in materia di dati, nonché le tecnologie e i processi esistenti.

  • Definire gli obiettivi aziendali: l’azienda deve definire gli obiettivi che intende raggiungere, al fine di identificare le informazioni pertinenti e prendere decisioni appropriate.

  • Identificare e raccogliere i dati: l’azienda deve individuare le fonti di dati disponibili e raccogliere le più rilevanti. È essenziale pulire i dati obsoleti e non conformi alle normative sulla gestione dei dati.

  • Integrare i dati: i dati raccolti sono spesso eterogenei fra di loro e necessitano di essere integrati per massimizzare il valore prodotto dell’azienda.

  • Analizzare i dati: l’azienda deve implementare tecnologie e processi automatizzati per gestire e analizzare i dati, complementarmente alle figure di competenza presenti in azienda.

  • Monitorare e misurare i risultati: bisogna monitorare i progressi e misurare l’impatto della strategia.

Una data strategy efficace è flessibile e soggetta a iterazioni per garantire una regolare ottimizzazione sulla base dell’evoluzione delle esigenze presenti e future.

Scrivania con PC e Data Folders per una Data Strategy

Quali sono i vantaggi di una data strategy?

In un mondo sempre più data-driven, le aziende che non hanno una data strategy efficace rischiano di rimanere indietro rispetto alla concorrenza. Una strategia dei dati ben definita aiuta le aziende a:

  • Migliorare l’efficienza operativa
  • Prendere decisioni più informate
  • Sviluppare e personalizzare nuovi prodotti e servizi
  • Aumentare la customer satisfaction
  • Gestire i dati in sicurezza

Le difficoltà nella raccolta, analisi e gestione dei dati

Come riportato dall’Osservatori.net Digital Innovation del PoliMi, raccogliere dati non è spesso così agevole. Alcuni dati non possono essere raccolti per vincoli di natura legale.

La mancanza delle competenze necessarie per analizzare i dati impedisce di estrarre il valore adeguato. Senza le idonee figure professionali si rischia di interpretare erroneamente i dati disponibili e qdi conseguenza prendere decisioni non funzionali al business.

In media (nel 2021), solo una piccola impresa su tre ha nel proprio organico una figura di “analista”. Il quadro è più incoraggiante per le medie imprese (56% hanno almeno una persona dedicata all’analisi dei dati) – dati dell’Osservatorio Omnichannel Costumer Experience.